Il ministro Grillo propone sgravi fiscali per l’accesso all’attività sportiva e alla perdita di peso

Sgravi fiscali e agevolazioni per constrastare l'obesità: la proposta del Governo

Buone notizie sul versante salute: il ministro della Salute, Giulia Grillo annuncia l’intenzione da parte del Governo di supportare coloro che soffrono di obesità tramite sgravi fiscali.

L’obesità è una patologia di cui sono affetti numerosi individui nel mondo, molti dei quali giovanissimi. A fare la differenza è per lo più l’errata alimentazione: merendine, pasti fugaci poveri di nutrienti, ma ricchi di zuccheri e grassi incidono negativamente sulla massa corporea.

Anche lo stile di vita associato a una scarsa attività fisica, contribuisce allo sviluppo dell’obesità. Si tratta di un problema da non sottovalutare in quanto è a rischio la propria salute, ovvero si può andare più facilmente incontro allo sviluppo di patologie quali diabete, infarto, ictus e infine anche forme tumorali.

E dall’obesità non si salvano gli italiani: la ricerca Italian obesity barometer Report, realizzata in collaborazione con l’Istat ha evidenziato come questa patologia sia allarmante, al punto da riguardare circa 25 milioni di persone. E ad essere più colpiti sono coloro che abitano nel Sud Italia: 1 ragazzo su 3 è obeso.

In un intervento nel programma Mattino Cinque, il ministro della Salute ha ribadito l’importanza delle attività di promozione e di incentivazione per dare un taglio all’obesità.

Più sport quindi e il supporto arriverebbe dallo Stato tramite sgravi fiscali per quelle persone in sovrappeso o affette da obesità. I pazienti che devono intraprendere un percorso che prevede la perdita di peso e in possesso della prescrizione medica da parte del medico nutrizionista, “potranno accedere agli impianti sportivi comunali o in assenza di aree pubbliche disponibili, anche privati”, ma a condizioni agevolate.

Specifica inoltre il ministro: “Sono comprese tutte quelle strutture, dagli stadi alle piscine, compatibili con un’attività fisica aerobica che è quella che porta a consumare più calorie e a perdere più peso”.

L’obesità costituisce una condizione seria che oltre ad avere importanti ripercussioni sulla salute, ne presenta anche in termini economici. La spesa economica italiana per il trattamento di questa patologia è stimata intorno ai 5 e i 10 miliardi di euro. E la somma raddoppia nel momento in cui si considerano le patologie che potrebbero svilupparsi a seguito dell’obesità.

Il ministro Grillo propone sgravi fiscali per l’accesso all&#821...