Settore immobiliare USA, fiducia costruttori peggio delle attese

(Teleborsa) – Si deteriora ancora la fiducia del settore immobiliare USA, sintetizzata dall’indice NAHB. A luglio il dato si è attestato a 80 punti rispetto agli 81 punti del mese precedente e contro un aumento fino a 82 punti stimato dal consensus.

L’indicatore, elaborato dalla National Association of Home Builders (NAHB), rappresenta un quadro sintetico delle aspettative di vendita dei costruttori nel presente e nell’arco dei prossimi sei mesi: una lettura inferiore a 50 mostra una prevalenza di giudizi negativi, mentre un livello superiore indica maggiore ottimismo.

“I costruttori continuano a fare i conti con i prezzi elevati dei materiali da costruzione e la carenza di forniture – ha affermato il presidente della NAHB Chuck Fowke, costruttore di case di Tampa, in Florida -. “Siamo grati che la Casa Bianca abbia ascoltato il nostro appello urgente di tenere un incontro sui materiali da costruzione con le parti interessate il 16 luglio per cercare soluzioni e porre fine ai colli di bottiglia della produzione che hanno danneggiato l’accessibilità economica degli alloggi”.

Per quanto riguarda le singole componenti dell’indice, quello sulle vendite attuali è sceso a 86 punti, quello relativo alle vendite dei prossimi sei mesi è calato a 81 punti, mentre quello rappresentativo del traffico dei possibili acquirenti è diminuito a 65 punti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Settore immobiliare USA, fiducia costruttori peggio delle attese