Settore auto in panne in Europa, pesa inchiesta USA

(Teleborsa) – Seduta debole per il settore dei trasporti in Europa, dopo che l’amministrazione Trump ha annunciato l’avvio di un’inchiesta sulle importazioni di auto negli Stati Uniti. Iniziativa che fa temere l’imposizione di nuovi dazi USA anche per il settore delle quattro ruote.  

Il comparto automotive nel suo complesso cede l’1,42% sul DJ Stoxx Auto UE. Sulla piazza di Francoforte, cedono oltre 2 punti percentuali le azioni Daimler e BMW. Giù dell’1% circa il titolo Volkswagen. Nel Cac40, Renault perde l’1,63%.

Più contenuto il calo del titolo FCA a Piazza Affari che cede lo 0,36% sostanzialmente in linea con la cautela mostrata dal benchmark milanese (FTSE IT Auto +0,36%). 

Tra gli altri player del settore, in frenata anche le Ferrari  (-1,25%). Exor sale timidamente dello 0,36% seguita da Brembo in rialzo dello 0,75%. Ferme sulle parità: Modelleria Brambilla e CNH Industrial.

Settore auto in panne in Europa, pesa inchiesta USA