Servizi Italia, cresce l’utile nei nove mesi

(Teleborsa) – Ricavi pari a Euro 175,5 milioni (Euro 172,7 milioni al 30 settembre 2015) di cui l’11,2% realizzato all’estero (9,6% al 30 settembre 2015): EBITDA pari a Euro 48,0 milioni (Euro 47,9 milioni al 30 settembre 2015) con EBITDA margin pari a 27,4%; EBIT pari Euro 11,6 milioni (Euro 13,3 milioni al 30 settembre 2015); Utile netto pari a Euro 8,5 milioni, in crescita del +7% (Euro 8,0 milioni al 30
settembre 2015); Posizione Finanziaria Netta pari a Euro 84,5 milioni (Euro 67,2 milioni al 31 dicembre 2015). 

Questi in estrema sintesi i risultati al 30 settembre 2016 di Servizi Italia, società che opera nel settore dei servizi integrati di noleggio, lavaggio e sterilizzazione di materiali tessili e strumentario chirurgico per le strutture ospedaliere.

“I primi nove mesi del 2016 si sono conclusi positivamente, – ha commentato Enea Righi, Vice Presidente e CEO di Servizi Italia – con risultati conformi alle previsioni economiche e finanziarie pianificate. La visione strategica del management, le azioni volte all’ottimizzazione dei costi, il costante impegno e una continua ricerca di efficienza sia finanziaria che produttiva, ci hanno consentito di raggiungere i nostri obiettivi gestionali e organizzativi, mantenendo sempre costante l’impegno alla sostenibilità, valore imprescindibile per l’azienda e il business.”

Approvata la fusione per incorporazione della controllata totalitaria Tintoria Lombarda Divisione Sanitaria S.r.l. in Servizi Italia S.p.A..

Servizi Italia, cresce l’utile nei nove mesi