Servier e CTI BioPharma espandono accordo per commercializzazione di PIXUVRI

(Teleborsa) – Servier e CTI BioPharma hanno concordato di espandere l’accordo di licenza e collaborazione in essere per PIXUVRI (pixantrone).

Secondo l’accordo ampliato, Servier deterrà i diritti su PIXUVRI in tutti i mercati eccetto gli Stati Uniti, dove CTI BioPharma manterrà i diritti di commercializzazione. Servier pagherà a CTI BioPharma 12 milioni di euro con il potenziale per CTI BioPharma di ricevere 76 milioni in ulteriori pagamenti milestone legati alle vendite e a questioni regolamentari, così come royalties sulle vendite nette del prodotto.

A PIXUVRI è stata concessa l’autorizzazione condizionata all’immissione in commercio da parte della Commissione Europea per il trattamento di pazienti adulti affetti da Linfoma Non-Hodgkin aggressivo, a cellule B, più volte recidivato o refrattario (LNH).

Secondo quanto previsto da una specifica condizione post-autorizzazione, PIXUVRI è attualmente oggetto di uno studio clinico di Fase III, PIX306. Se positivi, i risultati di questo studio confermeranno le indicazioni terapeutiche attuali e potrebbero supportare una gamma più ampia di indicazioni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Servier e CTI BioPharma espandono accordo per commercializzazione di P...