Seduta sottotono per le Borse del Vecchio Continente

(Teleborsa) – Si muove con cautela la seduta finanziaria odierna delle borse europee, così come a Piazza Affari. Nel frattempo, a Wall Street si rileva un andamento negativo per l’S&P-500. Gli investitori restano in attesa del dato chiave dell’inflazione USA che sarà pubblicato giovedì, uno dei pochi dati importanti rimasti in vista della prossima riunione della Fed del 15-16 giugno.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,218. Lieve calo dell’oro, che scende a 1.898,8 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,52%.

Si riduce di poco lo spread, che si porta a +104 punti base, con un lieve calo di 1 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,82%.

Tra le principali Borse europee giornata fiacca per Francoforte, che segna un calo dello 0,23%, resistente Londra, che segna un piccolo aumento dello 0,35%, e andamento cauto per Parigi, che mostra una performance pari a +0,11%. Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB che si ferma a 25.809 punti; sulla stessa linea, incolore il FTSE Italia All-Share, che continua la seduta a 28.298 punti, sui livelli della vigilia.


In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Banca Mediolanum (+1,92%), Nexi (+1,86%), Banca Generali (+1,21%) e CNH Industrial (+1,18%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Amplifon, che ottiene -1,23%.

Seduta negativa per Unicredit, che mostra una perdita dell’1,07%.

Sotto pressione Intesa Sanpaolo, che accusa un calo dell’1,03%.

Piccola perdita per Exor, che scambia con un -0,9%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Italmobiliare (+2,98%), Alerion Clean Power (+2,51%), Esprinet (+2,51%) e Sesa (+2,37%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Webuild, che continua la seduta con -2,39%.

In apnea Banca Popolare di Sondrio, che arretra del 2,11%.

Scivola Astaldi, con un netto svantaggio dell’1,75%.

In rosso Rai Way, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,52%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Seduta sottotono per le Borse del Vecchio Continente