Seduta prudente per le Borse europee. A Milano svetta Saipem

(Teleborsa) – Si muove con cautela la seduta finanziaria odierna delle borse europee, così come a Piazza Affari. Gli investitori si muovono con prudenza in attesa del dato sulla disoccupazione americana per avere indicazioni sulle condizioni dell’economia statunitense e sulle linee della politica monetaria della Federal Reserve.

Sul mercato valutario, stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,211. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.869,6 dollari l’oncia. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 69,2 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +102 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,84%.

Tra i mercati del Vecchio Continente poco mosso Francoforte, che mostra un -0,01%, discesa modesta per Londra, che cede un piccolo -0,27%, e sostanzialmente invariato Parigi, che riporta un moderato -0,1%. Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB che si ferma a 25.453 punti; sulla stessa linea, giornata senza infamia e senza lode per il FTSE Italia All-Share, che rimane a 27.904 punti.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, vola Saipem, con una marcata risalita del 4,92% dopo l’annuncio di un accordo con Naval Energies nel settore dell’energia eolica flottante.

In luce Stellantis, con un ampio progresso dell’1,35%.

Buzzi Unicem avanza dello 0,63%.

Si muove in modesto rialzo Interpump, evidenziando un incremento dello 0,60%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su BPER, che continua la seduta con -0,98%.

Pensosa CNH Industrial, con un calo frazionale dello 0,82%.

Tentenna Unicredit, con un modesto ribasso dello 0,78%.

Giornata fiacca per Recordati, che segna un calo dello 0,74%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, FILA (+1,91%), Carel Industries (+1,81%), Autogrill (+1,10%) e La Doria (+1,09%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Brunello Cucinelli, che prosegue le contrattazioni a -2,55%.

Bff Bank scende dell’1,83%.

Calo deciso per Illimity Bank, che segna un -1,68%.

Sotto pressione B.F, con un forte ribasso dell’1,07%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Seduta prudente per le Borse europee. A Milano svetta Saipem