Seduta molto negativa per il settore beni di consumo italiano (-1,63%), flessione scomposta per Titanmet

(Teleborsa) – Rosso per il comparto dei beni di largo consumo che supera l’andamento in discesa dell’indice EURO STOXX.

Il FTSE Italia Consumer Goods ha chiuso la giornata a quota 119.244,81 con una perdita di 1.976,8 punti rispetto alla chiusura precedente. Andamento negativo anche per l’indice che include i titoli europei a grande, media e bassa capitalizzazione che arretra a 352,58, dopo una partenza a 357,33.

Tra le azioni più importanti dell’indice beni di consumo di Milano, seduta molto negativa per Pirelli, che perde terreno, mostrando una discesa del 4,81%.

Giornata da dimenticare per Brembo, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,84% sui valori precedenti.

Aggressivo ribasso per Ferrari, che flette in maniera scomposta, archiviando la sessione con una perdita del 2,63%.

Tra le medie imprese quotate sul listino milanese, ribasso scomposto per Technogym, che archivia la sessione con una perdita secca del 4,38% sui valori precedenti.

Aggressivo avvitamento per OVS, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 4,20% sui valori precedenti.

Chiusura in profondo rosso per De’ Longhi, che al termine della seduta esibisce una variazione percentuale negativa del 3,27%.

Tra le azioni del Ftse SmallCap, in forte ribasso Titanmet, che chiude la seduta con un disastroso -5,5%.

A picco Sogefi, che chiude gli scambi con un pessimo -3,46%.

Affonda sul mercato Piquadro, che alla chiusura soffre con un calo del 2,78%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Seduta molto negativa per il settore beni di consumo italiano (-1,63%)...