Seduta molto negativa per il comparto bancario a Piazza Affari (-1,73%)

(Teleborsa) – Rosso per il settore bancario italiano che supera l’andamento in discesa dell’EURO STOXX Banks.

Il FTSE Italia Banks ha chiuso la giornata a quota 9.037,12 con una perdita di 158,98 punti rispetto alla chiusura precedente. Andamento negativo anche per l’indice bancario europeo che arretra a 106,32, dopo una partenza a 107,35.

Nel listino principale, giornata da dimenticare per Unicredit, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,61% sui valori precedenti.

Aggressivo ribasso per Banco BPM, che flette in maniera scomposta, archiviando la sessione con una perdita del 2,24%.

Sottotono BPER, che chiude la seduta con un calo dell’1,61%.

Tra i titoli a media capitalizzazione dell’indice bancario, ribasso scomposto per Credem, che archivia la sessione con una perdita secca del 3,80% sui valori precedenti.

Aggressivo avvitamento per Banca MPS, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,71% sui valori precedenti.

Chiusura in profondo rosso per Banca Popolare di Sondrio, che al termine della seduta esibisce una variazione percentuale negativa del 2,63%.

Tra le società meno capitalizzate di Piazza Affari, risultato negativo per Banco Sardegna Risp, con una flessione dell’1,23%.

Andamento annoiato per Banca Finnat, che chiude la sessione in ribasso dello 0,86%.

Seduta molto negativa per il comparto bancario a Piazza Affari (-...