Seduta moderatamente positiva a Piazza Affari

(Teleborsa) – Lieve aumento per il FTSE MIB, al pari delle principali Borse Europee. A Piazza Affari brilla CNH Industrial, per le indiscrezioni di stampa che vorrebbero la casa automobilistica cinese FAW pronta a fare un’offerta per rilevare Iveco.

Sessione debole per l’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,29%. Scambia in retromarcia l’oro, che scivola a 1.689,2 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) crolla del 2,11%, scendendo fino a 60,26 dollari per barile.

Torna a salire lo spread, attestandosi a +98 punti base, con un aumento di 3 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari allo 0,72%.

Tra i mercati del Vecchio Continente Francoforte avanza dello 0,68%, Londra è stabile, riportando un moderato +0,17%, e si muove in modesto rialzo Parigi, evidenziando un incremento dello 0,49%.

Lieve aumento per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,28%; sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per il FTSE Italia All-Share, che arriva a 26.666 punti.

Sui livelli della vigilia il FTSE Italia Mid Cap (+0,08%); con analoga direzione, consolida i livelli della vigilia il FTSE Italia Star (-0,08%).

In buona evidenza a Milano i comparti utility (+2,43%), media (+1,95%) e tecnologia (+1,37%).

Nella parte bassa della classifica di Milano, sensibili ribassi si manifestano nei comparti telecomunicazioni (-4,77%), bancario (-2,02%) e servizi finanziari (-2,02%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, acquisti a piene mani su CNH Industrial, che vanta un incremento del 2,56%.

Effervescente Leonardo, con un progresso del 2,32%.

Incandescente Moncler, che vanta un incisivo incremento del 2,30%.

Buoni spunti su Unipol, che mostra un ampio vantaggio dell’1,93%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Enel, che prosegue le contrattazioni a -1,39%.

Si concentrano le vendite su Terna, che soffre un calo dell’1,28%.

Vendite su Hera, che registra un ribasso dell’1,20%.

Seduta negativa per Italgas, che mostra una perdita dell’1,07%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Banca Popolare di Sondrio (+4,94%), Biesse (+4,69%), Autogrill (+2,85%) e Tinexta (+2,25%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Sesa, che ottiene -4,17%.

Sensibili perdite per FILA, in calo del 3,40%.

In apnea GVS, che arretra del 2,96%.

Tonfo di Esprinet, che mostra una caduta del 2,88%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Seduta moderatamente positiva a Piazza Affari