Seduta difficile per Linde: meno ottimista sul futuro

(Teleborsa) – In picchiata a Francoforte il titolo della società specializzata nella produzione di gas industriali, che esibisce una perdita dell’11,13% sui valori precedenti, dopo il taglio dell’outlook. Linde ha rivisto al ribasso le stime di utile operativo per l’esercizio 2017 da 4,5-4,7 a 4,2-4,5 miliardi di euro a causa del rallentamento della crescita della produzione industriale, del calo dei prezzi nel mercato americano e della flessione del prezzo del greggio che ha spinto molti clienti nel settore petrolchimico.

Lo scenario su base settimanale di Linde rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal DAX. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

L’analisi di medio periodo conferma la tendenza positiva del produttore tedesco di ossigeno. Sebbene il breve periodo mette in risalto un allentamento della linea rialzista al test del top 148,9 Euro. Primo supporto visto a 144,7. Tecnicamente si prevede uno sviluppo negativo in tempi brevi verso il supporto 142,6.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Seduta difficile per Linde: meno ottimista sul futuro