Seduta all’insegna del toro a New York

(Teleborsa) – Giornata di guadagni per la Borsa di New York, con il Dow Jones, che mostra una plusvalenza dello 0,82%, mentre l’S&P-500 rimane a 2.642,33 punti. In denaro il Nasdaq 100 (+1,37%), come l’S&P 100 (0,9%).

Prosegue a pieno ritmo la stagione delle trimestrali, con in agenda quelle di Intel e Starbucks. Riflettori sempre puntati sulle trattative commerciali tra USA e Cina e sullo shutdown.

Si distinguono nel paniere S&P 500 i settori materiali (+2,11%), energia (+1,64%) e informatica (+1,53%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto utilities, che riporta una flessione di -1,18%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Apple (+3,20%), Dowdupont (+2,59%), Caterpillar (+2,43%) e 3M (+1,95%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Intel -5,18%, che ha deluso gli analisti con i ricavi del 4° trimestre e le stime per il 1° trimestre 2019. Preda dei venditori Wal-Mart, con un decremento dell’1,32%. Si concentrano le vendite su McDonald’s, che soffre un calo dell’1,23%. Vendite su Procter & Gamble, che registra un ribasso dell’1,01%.

Tra i best performer del Nasdaq 100, Jd.Com (+6,92%), Micron Technology (+6,49%), Western Digital (+6,03%) e American Airlines (+4,87%). Pesante Intuitive Surgical, che segna una discesa di ben -4,34 punti percentuali. Seduta negativa per Xcel Energy, che mostra una perdita dell’1,47%. Sotto pressione Comcast, che accusa un calo dell’1,28%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Seduta all’insegna del toro a New York