Securities Lending, Bankitalia annuncia avvio operatività in via diretta

(Teleborsa) – A partire dal 15 luglio 2019, la Banca d’Italia, svolgerà anche in via diretta l’attività di securities lending (prestito titoli) per i titoli di Stato italiani acquistati nell’ambito dei programmi di politica monetaria dell’Eurosistema (PSPP e SMP). I depositari centralizzati internazionali (ICSD) tramite i quali è stata finora condotta tale attività continueranno anch’essi a offrire tale servizio. È quanto fa sapere, in una nota, Bankitalia.

Lo svolgimento in via diretta dell’attività di prestito titoli da parte della Banca d’Italia, in analogia a quanto già fanno altre banche centrali nazionali dell’Eurosistema – comunica la Banca – “mira principalmente ad ampliare il novero delle controparti, a ridurre i costi legati al prestito di attività liquide di elevata qualità e a migliorare la liquidità e l’efficienza del mercato dei titoli di Stato“.

Il prestito titoli è un’operazione attraverso la quale il proprietario di obbligazioni o azioni trasferisce temporaneamente queste attività finanziarie a una controparte, che si impegna a restituire i titoli a una predeterminata data futura. La controparte che prende in prestito il titolo, a sua volta, trasferisce come garanzia altre obbligazioni, azioni o contante al prestatore e paga una commissione. Tra le ragioni per detenere temporaneamente titoli vi è il fatto che con il prestito si può scegliere di avere il titolo solo per un limitato periodo di tempo, l’operazione spesso è meno costosa, più rapida, e meno rischiosa rispetto all’acquisto in via definitiva.

Per effettuare le operazioni in questione – continua la nota – la Banca d’Italia opera su un mercato regolamentato, avvalendosi del servizio di garanzia della controparte centrale, secondo i prevalenti standard di mercato. Nello specifico, la Banca aderisce alla piattaforma MTS Repo e a Cassa di Compensazione e Garanzia (CC&G) che consentirà di effettuare le negoziazioni in modalità anonima con gli altri operatori di mercato aderenti. Le operazioni potranno essere effettuate anche su base bilaterale, “over the counter”, modalità secondo la quale si svolge anche l’attività di securities lending che la Banca ha da poco avviato sui titoli governativi dell’area euro diversi dai BTP, presenti nei portafogli di investimento. Le operazioni su base bilaterale verranno effettuate con gli operatori che hanno già in essere o concludono con la Banca un master agreement (EMA o GMRA) idoneo per le operazioni di repo/reverse repo. Le operazioni combinate di repo e reverse repo sono effettuate al fine di non modificare la liquidità in circolazione (cash neutrality) e, in determinate condizioni di mercato, è possibile, inoltre, il prestito del titolo anche senza il reinvestimento del contante.

Attualmente Bankitalia presta già attivamente titoli di Stato, obbligazioni societarie e obbligazioni bancarie garantite. Il servizio, avviato nel 2015, è stato inizialmente offerto dalla Banca d’Italia esclusivamente tramite soggetti esterni, i principali depositari centralizzati internazionali (ICSD), Clearstream Luxembourg ed Euroclear Bank (per i titoli acquistati in ambito PSPP, CSPP, SMP e CBPP). Tali depositari operano secondo proprie modalità nell’ambito di indirizzi strategici forniti dalla Banca d’Italia stessa e coerenti con quelli applicati dall’Eurosistema.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Securities Lending, Bankitalia annuncia avvio operatività in via dire...