Seconda ondata? BCE pronta ad agire

(Teleborsa) – “Dopo il crollo senza precedenti dell’output registrato nel primo semestre dell’anno, gli indicatori economici puntano a un forte rimbalzo delle attività nel terzo trimestre”. Lo ha detto la Presidente della BCE Christine Lagarde intervenendo al 42simo meeting dell’International Monetary and Financial Committee (Imfc).

“Questo rimbalzo – ha aggiunto -è tuttavia disomogeneo per settori e regioni e un’ulteriore sostenuta ripresa dipende in larga misura da come la pandemia impatterà i consumi, i risparmi e le decisioni di investimento. Se l’incertezza sul percorso della pandemia avrà con ogni effetto un impatto sulla forza della ripresa e sulla resilienza del mercato del lavoro, dall’altra parte l’economia dell’area euro continuerà a essere sostenuta da politiche monetaria e fiscali molto accomodanti insieme all’atteso recupero graduale delle attività globali”.

Le misure messe in campo dalla BCE contro la crisi pandemica stanno assicurando “un supporto cruciale all’economia” e nell’attuale contesto di “elevata incertezza, il Consiglio direttivo valuterà tutti gli sviluppi, inclusi i cambi valutari, per le loro implicazioni sulle prospettive di medio termine dell’inflazione. Restiamo pronti ad aggiustare tutti i nostri strumenti per assicurare che l’inflazione si muova verso i nostri obiettivi”.

Alla BCE “siamo pronti, abbiamo fatto tanto e se dovesse servire di più faremo quanto necessario”. Questo il messaggio ribadito da Lagarde, durante il dibattito di Cnbc nel corso delle assemblee virtuali di Fmi e Banca Mondiale. In Europa “c’è ancora tanto da fare, vediamo un ritorno dei contagi e forse una seconda ondata e dobbiamo assicurare che tutto l’arsenale dispiegato sia in azione”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Seconda ondata? BCE pronta ad agire