Scure di Moody’s anche sulle banche italiane: a rischio downgrade

(Teleborsa) – Una dozzina di banche italiane sotto lente per downgrade. 

Moody’s mette sotto osservazione per un possibile “downgrade” 12 banche italiane a seguito della possibile revisione del rating sovrano dell’Italia. Coinvolte i seguenti istituti: Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banca IMI, Cdp, Mediobanca, BNL, FCA Bank, Credito Emiliano, Cariparma, Cassa Centrale Raiffeisen, Invitalia e Banca del Mezzogiorno.

Al momento – si legge in una nota dell’agenzia – Moody’s potrebbe “ridimensionare i rating a seguito di un downgrade dei rating sovrani dell’Italia o di un deterioramento delle valutazioni del merito di credito delle banche interessate, determinato, ad esempio, da un generale peggioramento dell’ambiente operativo o da specifici peggioramenti della qualità degli asset, con perdite o capitalizzazione ridotta”. 

Ieri, l’agenzia di rating aveva fatto recapitare all’Italia un avvertimento: Moody’s taglierà il rating italiano, oggi a Baa2, se il prossimo governo porterà avanti politiche di bilancio “insufficienti a posizionare nei prossimi anni il debito su una traiettoria di discesa”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scure di Moody’s anche sulle banche italiane: a rischio dow...