Scuole aperte anche in zona rossa, Anief: è un errore, il distanziamento non è garantito

(Teleborsa) – Il sindacato Anief mantiene tutte le sue perplessità sulla decisione di riaprire le scuole, seppure solo una parte, nelle zone rosse.

Per affrontare l’emergenza Covid19, fino al 30 aprile saranno confermate le misure e le restrizioni oggi in vigore che prevedono solo zone arancioni e rosse: non è prevista la creazione di zone gialle. L’unica novità è rappresentata dal ritorno in classe fino alla prima media anche in zona rossa. Lo ha detto a Palazzo Chigi il premier Mario Draghi, nel corso di una conferenza stampa organizzata al termine dell’incontro della cabina di regia anti Covid alla quale partecipano diversi ministri, Roberto Garofoli, Silvio Brusaferro e Franco Locatelli.
“Saremmo ben lieti di tornare alle lezioni in presenza se solo si fosse agito nell’anno passato per garantire quel distanziamento fisico tra gli studenti che il Comitato tecnico scientifico ha indicato basilare per ridurre al minimo i rischi di contagio”, dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief –. “Ma continuiamo ad avere tantissime classi con oltre 25 alunni concentrati in meno di 40 metri quadrati. Ne consegue che il distanziamento non è garantito. Ecco perché serve mettersi subito all’opera per ampliare quegli spazi, non si può perdere altro tempo. Certamente, i tamponi periodici e il tracciamento degli studenti sono novità importanti, ma lo sforzo maggiore ancora manca” – sottolinea il sindacalista -. “Chiediamo al ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi di aprire dei tavoli di confronto, perché la DAD è stata regolamentata e siamo i primi a esserne felici, ma ora c’è da spingere per il ritorno alla normalità. Si devono cambiare anche, naturalmente, le norme che permettono ancora di formare classi da oltre 20 alunni, addirittura in presenza di disabili, come di rivedere il piano di edilizia scolastica e i dettami che portano alla formazione degli organici, non più da associare agli iscritti, ma alle esigenze vere”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuole aperte anche in zona rossa, Anief: è un errore, il distanziame...