Scuola riaprirà il 7 gennaio. Intesa Governo-Regioni

(Teleborsa) – Suono della campanella il 7 gennaio per le scuole, giunte alle vacanze natalizie in didattica a distanza. L’intesa Governo-Regioni è stata trovata, con una mediazione ed aperture selettive.

A confermarlo il Premier Giuseppe Conte, ospite a Porta a Porta, parlando di “soluzioni flessibili” per la riapertura delle scuole dopo l’Epifania. “Ho raccomandato perché ci sia un’apertura differenziata scuola per scuola, paese per paese, nel segno della flessibilità”, ha anticipato Conte, aggiungendo che occorre “evitare criticità che si concentrano anche sui trasporti“.

La faticosa intesa con gli Enti locali è stata raggiunta con faticosi compromessi e sotto il segno della flessibilità, anche sotto questo profilo. In linea di massima è prevista una DAD inizialmente al 50%, per poi passare successivamente al 75%, ma anche un aumento dei mezzi di trasporto e lo scaglionamento degli orari di ingresso, con parallelo slittamento dell’orario di apertura dei negozi.

Accordo anche sui tamponi rapidi, che saranno assegnati in via preferenziale a docenti ed alunni, mentre nulla si sa della chiusura dell’anno scolastico il 30 giugno.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola riaprirà il 7 gennaio. Intesa Governo-Regioni