Scuola, insegnanti del potenziamento a rischio esodo

(Teleborsa) – E’ alto il rischio esodo per i 100 mila docenti dell’organico potenziato, la cui assunzione è stata programmata dal governo con la riforma scolastica. Il problema riguarda, in particolare, i 48 mila della fascia C, collocati attraverso l’algoritmo delineato dal Miur e già a rischio trasferimento.

Dopo essere stati collocati nella gran parte dei casi nella provincia di appartenenza, stavolta hanno alte possibilità di vedersi spostare lontano da casa, perché prima di loro ci sono altri 50 mila a prender posto.

I docenti “potenziatori” finiranno nel vortice degli ambiti territoriali, con trasferimento di sede triennale e destinazione provvisoria, al termine della quale toccherà al dirigente scolastico decidere se il docente avrà meritato la conferma o meno.

Secondo il sindacato della scuola Anief “c’è poco da stare allegri”. “Ora si aggiunge la spada di Damocle del probabile trasferimento coatto”, aggiunge il leader sindacale Marcello Pacifico.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, insegnanti del potenziamento a rischio esodo