Scuola, Anief: “Arriva il calcolatore per quantificare le somme negate”

(Teleborsa) – Si parla molto delle somme negate in busta paga ai dipendenti della scuola ma per mettere nero su bianco le cifre negate a docenti, Ata, educatori e a tutte le professionalità arrivate all’immissione in ruolo dopo anni di precariato, il sindacato Anief ha predisposto un calcolatore automatizzato e immediato.

“Abbiamo elaborato uno strumento rapido e veloce per calcolare le retribuzioni mancate spettanti al personale della scuola nel periodo del precariato – ha spiegato il presidente nazionale Anief, Marcello Pacifico –. Con un click si può scoprire di essere in credito con lo Stato per una cifra che può andare dai 10 a decine di migliaia di euro. Questo – ha proseguito Pacifico – può determinarsi a causa degli scatti di anzianità non attribuiti durante il periodo del precariato; della mancata retribuzione del salario accessorio, delle mensilità estive; per i risarcimenti per l’abuso dei contratti a termine; e infine per il conteggio di tutto il servizio pre-ruolo nelle ricostruzioni di carriera”.

“Nella legge di Bilancio – ha sottolineato il leader dell’Anief – mancano ancora le risorse per firmare il nuovo contratto. Facciamo appello al Parlamento perché vengano trovati questi soldi che il personale della scuola merita al pari del personale sanitario. C’è bisogno di maggiori risorse per aumentare il salario accessorio e per garantire le indennità di rischio biologico, di incarico e di sede. Una battaglia che Anief sta portando avanti in tutte le assemblee sindacali”.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, Anief: “Arriva il calcolatore per quantificare le somme ...