Scuola, al via la prossima settimana le domande di aggiornamento del personale ATA per fare i supplenti

(Teleborsa) – Per il personale ATA è arrivato il momento per fare la domanda di aggiornamento per poter lavorare nelle scuole. Diversi sono i i profili a partire da quello dei collaboratori scolastici. Le graduatorie sono quelle per le supplenze, in particolar modo di terza fascia, che potrebbero prevedere più di due milioni di domande.

Lo ricorda il Marcello Pacifico, Presidente dell’Anief, assicurando che il sindacato “è pronto ad aprire sportelli straordinari, dopo aver verificato con il Ministero il funzionamento del meccanismo, perché per la prima volta queste domande si faranno online“.

Il leader del sindacato segnala però che questa volta “c’è una novità” rispetto al bando di concorso. “Riteniamo – sottolinea Pacifico – che come i collaboratori scolastici delle cooperative sono stati assunti con diploma di licenza media, lo stesso titolo deve valere anche per coloro che aspirano ad essere assunti in questo ruolo”.

“Nel caso in cui il bando sarà confermato – assicura – faremo ricorso per far partecipare queste persone e riteniamo anche che tutti coloro che hanno lavorato nel sistema nazionale d’istruzione abbiamo diritto a farsi valutare questo punteggio. Abbiamo già vinto un ricorso al TAR e siamo convinti che questa sia la strada giusta, così come riteniamo che chi ha fatto il servizio militare debba essere valutato”.

“Parliamo di ricorsi perché i diritti vengono negati e l’amministrazione non ci ascolta. Siamo convinti che, alla fine, tutti abbiano diritto a poter presentare domanda per entrare nel mondo della scuola, un mondo che dovrebbe stabilizzare i precari che da anni lavorano nelle nostre scuole, ma anche i facente funzione Dsga”.

“Tutto questo per noi è molto importante – afferma il Presidente dell’Anief – così come è importante attivare i nuovi profili professionali previsti da 25 anni dai contratti e, ancora, valorizzare una professione che è stata caricata di tante responsabilità. Non è un caso che Anief ha una consulta del personale ATA ed anche un gruppo che collabora con la Presidenza nazionale per partecipare agli incontri ministeriali. Noi vogliamo degli ATA che finalmente siano valorizzati, perché senza gli assistenti tecnico-amministrativi ed i collaboratori scolastici in generale le scuole italiane non possono andare avanti”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, al via la prossima settimana le domande di aggiornamento del p...