Scuola, 1,5 milioni di studenti a rischio DAD in caso di positivo in classe

(Teleborsa) – E’ a rischio DAD circa 1 milione e mezzo di studenti con le nuove regole sui contagi e sulle quarantene. E’ quanto afferma Marcello Pacifico, Presidente del sindacato Anief, citando le anticipazioni in merito alle decisioni assunte dal governo, dal Ministro dell’istruzione e dal Comitato tecnico scientifico.

“Appena scoppia un caso in una classe – riassume il sindacalista – i tamponi devono essere fatti a tutti. Nel caso in cui dovesse risultare positivo uno di quelli entrati in contatto con il primo contagiato, andrebbero a fare didattica a distanza soltanto gli alunni non vaccinati, mentre continuerebbero a fare lezione in classe i vaccinati”.

“A questo punto, come sindacato, non possiamo che denunciare questa palese violazione, non solo del diritto allo studio, ma dei principi basilari della nostra Costituzione: il principio di uguaglianza, la parità di trattamento fra i cittadini. La scuola – ribadisce Pacifico – dovrebbe essere la palestra, se non il tempio, della democrazia, e il luogo dove noi insegniamo queste regole democratiche”.

“Se si deve fare didattica in presenza, il governo deve cercare di farla in sicurezza, che non significa estendere l’obbligo del Green Pass agli studenti”, sottolinea il Presidente dell’Anief, denunciando che in Italia si sta cercando di “estendere surrettiziamente questo obbligo anche agli studenti, oltre che al personale scolastico, impedendo agli studenti non vaccinati di frequentare le lezioni in presenza per evitare la quarantena”.

“Questo è sbagliato e diseducativo – conclude Pacifico – noi continueremo a fare questa battaglia di principio sulla libertà vaccinale e soprattutto sulla necessità che lo Stato acconsenta ad avere aule più grandi, organici rivisti e meno alunni per classe, che permettano con i dispositivi di sicurezza e con le regole del distanziamento sociale di fare lezione in presenza in sicurezza”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, 1,5 milioni di studenti a rischio DAD in caso di positivo in c...