Scudo anti-Spread, atteso a giugno il verdetto della Corte tedesca

(Teleborsa) – Il prossimo 21 giugno, la Corte Costituzionale tedesca darà il suo giudizio sul ricorso presentato in Germania contro il programma OMT, Outright Monetary Transactions, meglio noto come “scudo anti-spread” della BCE.  

Lo ha reso noto la stessa Corte presso cui politici e accademici tedeschi avevano presentato ricorso. L’alto tribunale rinviò il caso alla Corte Europea di Giustizia che lo scorso anno lo respinse affermando che “è compatibile con la legislazione dell’Unione Europea e rientra nel mandato della Banca Centrale Europea”.

L’OMT consiste nell’acquisto illimitato di titoli di Stato sul mercato secondario (e dunque non nelle aste). Era stato lanciato nel settembre del 2012 per mettere un freno alla corsa al rialzo degli Spread dei Paesi periferici dell’Eurozona, allora in piena crisi del debito.

Scudo anti-Spread, atteso a giugno il verdetto della Corte tedesc...