Scostamento da 32 miliardi, Gualtieri scrive a UE

(Teleborsa) – La richiesta di scostamento fino a 32 miliardi di euro proposta al Parlamento “nelle intenzioni del governo servirà per l’ultimo pacchetto di ristori per il covid-19. Ed anche per questa ragione abbiamo previsto il dispiegamento di ingenti risorse di bilancio”. Lo sottolinea il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, in una lettera inviata al Vicepresidente della Commissione Europea, Valdis Dombrovskis, ed al commissario all’Economia, Paolo Gentiloni.

“Non si può escludere” una proroga del regime di restrizioni anti covid entrato in vigore il 16 gennaio in primavera “e di conseguenza il Governo desidera avere risorse sufficienti per rispondere a questa eventualità e prolungare, se necessario, lo schema di integrazione salariale fino all’autunno”.

“Riteniamo che il 2021 sarà l’anno della vaccinazione di massa e della vittoria contro la pandemia. L’economia mondiale ha mostrato significativa resilienza nei passati mesi nonostante molti Paesi fosse investiti dalla seconda ondata”, ha detto il Ministro intervenendo al “B20 Italy 2021 Inception Meeting”, evento online organizzato da Confindustria per l’avvio ufficiale dei lavori del B20.

E’ necessario che le politiche messe in atto dai governo per fronteggiare la pandemia e le sue conseguenze “debbano restano a supporto fino a quando la ripresa non sarà saldamente riavviata”. Invertire il sostegno della politica fiscale “in questa fase significherebbe compiere un errore costoso”. Ma il “focus” dovrà gradualmente spostarsi dalla spesa corrente e dagli incentivi fiscal agli investimenti, sia pubblici che privati per recuperare in produttività e crescita”, ha sottolineato Gualtieri.

Il Titolare del Tesoro ha sottolineato che il governo italiano, durante la presidenza del G20, si adopererà per “conseguire un accordo globale sulla digital economy e sulla definizione di una soglia minima di tassazione effettiva, sulla base del lavoro svolto dall’Ocse”. Quindi, ha aggiunto: un “sistema di tassazione internazionale più equo e sostenibile è fondamentale per promuovere la fiducia globale”.

“Non possiamo ignorare come le politiche fiscali possano sostenere la transizione verde. L’Italia promuoverà un dibattito sul ruolo della tassazione nella protezione dell’ambiente e nella promozione di un uso più efficiente dell’energia“, ha assicurato Gualtieri osservando che “un rinnovato multilateralismo è una condizione preliminare per compiere progressi nella nostra ambiziosa agenda. Allo stesso modo, dedicheremo la massima importanza al pieno coinvolgimento della comunità imprenditoriale e della società civile in generale. Lo faremo per tutta la nostra Presidenza”.

Poi un passaggio obbligato sull’insediamento del Presidente USA Joe Biden che ieri ha giurato. “Siamo estremamente fiduciosi che il cambio di amministrazione negli Usa apra nuove opportunità per rilanciare la cooperazione transatlantica e internazionale“. “L’America è tornata – ha detto Gualtieri – pur rimanendo realistici e consapevoli che il G20 è un gruppo basato sul consenso, speriamo di poter fare progressi su una serie di argomenti delicati ma cruciali, come la salute globale, l’azione per il clima e la crescita sostenibile”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scostamento da 32 miliardi, Gualtieri scrive a UE