Sciopero trasporto aereo, a Fiumicino situazione sotto controllo

(Teleborsa) – Lo sciopero di 24 ore nel settore del trasporto aereo, con Alitalia che ha cancellato circa la metà dei voli, non sta creando al momento particolari disagi all’aeroporto di Fiumicino. La compagnia aera ha attivato un piano straordinario per limitare i disagi ai passeggeri con l’impiego di aerei più capienti e l’obiettivo di riprenotare in giornata il 60% dei viaggiatori coinvolti dallo sciopero. Sono garantite le fasce dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21.

Anche altre compagnie estere, come British Airways, Vueling, Iberia e EasyJet, hanno cancellato alcuni voli diretti nelle capitali europee dandone tempestiva comunicazione ai passeggeri, cercando di farli partire nel corso della giornata con altri voli.

Lo sciopero indetto dalle sigle Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo coinvolge piloti e assistenti di volo di Alitalia, Blue Air e Blu Panorama, oltre ai tecnici della manutenzione e al personale di terra delle compagnie aeree, gli addetti all’handling al catering e quelli delle gestioni aeroportuali. Esclusi, invece, i dipendenti Enav.

La Filt Cgil ha spiegato che lo stop è stato deciso “per la grave situazione occupazionale del trasporto aereo, per dare un futuro certo ai lavoratori di Alitalia, per il rinnovo del contratto nazionale di settore, per una legislazione di sostegno al settore e per il finanziamento strutturale del Fondo di solidarietà del trasporto aereo”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sciopero trasporto aereo, a Fiumicino situazione sotto controllo