Sciopero generale, venerdì nero in tutto lo Stivale

(Teleborsa) – Venerdì nero per i trasporti in Italia. Oggi 26 ottobre si rischiano forti disagi in tutta la penisola per lo sciopero generale del settore pubblico proclamato da alcuni sindacati ( Cub, Sgb, Si-Cobas, Usi-Ait). Colpiti anche sanità, istruzione e pubblica amministrazione.

Previste manifestazioni in tutte le principali città italiane con Milano, Torino, Firenze, Roma, Napoli, Taranto, Palermo e Catania interessate. Nel mirino degli scioperanti la lotta al precariato, che da anni zavorra la scuola, il Jobs Act e la Legge Fornero.

Per quanto riguarda il trasporto pubblico, previsti forti disagi a Roma dove incrociano le braccia i dipendenti Atac. Si fermano bus e metropolitane (garantite le fasce protette). A Milano invece il servizio sarà assicurato fino alle ore 18.

Per quanto riguarda il personale ferroviario, Trenitalia ha assicurato che le Frecce viaggeranno con regolarità, mentre per i trasporti regionali si prevedono disagi limitati ed il servizio è garantito nelle ore maggiormente frequentate dai pendolari. Rischio ritardi e cancellazioni anche per chi si muove in aereo, con lo sciopero che riguarderà gli aeroporti di Milano (Linate e Malpensa) e Bologna.

Sciopero generale, venerdì nero in tutto lo Stivale