Scandalo tamponi in Indonesia

(Teleborsa) – Scandalo tamponi anti-Covid all’aeroporto di Medan in Indonesia, dove si è scoperto che i test nasali venivano riutilizzati. Una evidenza che ha portato all’arresto di cinque dipendenti della casa farmaceutica Kimia Farma, che ha provveduto al loro licenziamento.

Sarebbero circa 9mila i viaggiatori sottoposti ai controlli con bastoncini riutilizzati. I test antigienici con il riuso dei kit sono iniziati a dicembre scorso. La frode avrebbe reso 124mila euro.

L’episodio reiterato ha fatto innalzare il livello di attenzione a livello iInternazionale e il governo indonesiano ha avviato una verifica sui sistemi di controllo per garantire la correttezza delle procedure introdotte per ammettere le persone a bordo dei voli.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scandalo tamponi in Indonesia