Scalata di Vivendi su Mediaset. Società denuncia: “attacco ostile”

(Teleborsa) – Il colosso media francese Vivendi  muove su Mediaset con l’intenzione di diventare il secondo azionista del gruppo media italiano, con il quale aveva una lite in corso per lo smacco su Premium.

La società guidata da Vincent Bollorè, che ha attualmente una quota del 3,01% nel capitale di Mediaset, ha espresso ieri sera l’intenzione di continuare ad acquistare azioni Mediaset in base alle condizioni del mercato, fino a diventare il secondo maggiore azionista industriale, con una partecipazione compresa fra il 10% e il 20% del capitale del gruppo della famiglia Berlusconi.

Nell’annunciare le sue intenzioni e la volontà di espandersi in Europa Meridionale, in linea con l’obiettivo di conquistare la leadership europea nel settore dei media e dei contenuti, Vivendi ha ricordato l’accordo di partnership siglato nell’aprile scorso, che aveva una “portata internazionale” e prevedeva, fra l’altro, la creazione di una piattaforma televisiva globale over-the-top (OTT), uno scambio azionario e l’acquisto dell’intero capitale di Premium. Il contenzioso sulla pay TV non ha il potere di condizionare anche quell’accordo di partnership, afferma la società francese, che annuc ia l’intenzione di aumentare la sua partecipazione nel gruppo di Cologno Monzese. 

Immediata la risposta di Mediaset, che afferma di essere “all’oscuro dell’attacco francese” e di voler tutelare i suoi azionisti. Secndo il gruppo, Vivendi ha solo confermato la sua reale intenzione “di passare da un accordo industriale a un tentativo di scalata”. 

“Un disegno che appare ancora più grave oggi in quanto il voltafaccia estivo ha provocato una perdita di valore di Borsa della società di circa il 30%, perdita di cui Vivendi si avvantaggia oggi investendo massicciamente sul mercato”, sottolinea Mediaset con una nota, aggiungendo che “la prima preoccupazione di Mediaset in questo momento è tutelare gli interessi di tutti gli azionisti della società, proseguire nel contenzioso in atto aggiornato alla luce degli ultimi sviluppi e valutare il reale obiettivo delle generiche mosse francesi”.

Mediaset ha dunque annunciato la volontà di “avvalersi del contributo di Intesa Sanpaolo e Unicredit” quali advisor per fare il punto delle sue strategie e delle reali intenzioni di Vivendi. 

Il titolo Mediaset in Borsa ha spiccato il volo, venendo anche temporaneamente sospeso al rialzo, per poi rientrare in negoziazione con un progresso del 21,4% a 3,302 euro.  

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scalata di Vivendi su Mediaset. Società denuncia: “attacco&nbsp...