Savona: “il risparmio ha fronteggiato la crisi. I sacrifici vanno remunerati”

(Teleborsa) – “Le esportazioni e soprattutto il risparmio dei cittadini italiani hanno permesso alla nostra economia, messa in crisi dall’epidemia del Covid, a reggere il peso della situazione. Il risparmio, delle famiglie italiane, rispetto al reddito disponibile è cresciuto nell’anno 2020 del 50%”. Così in un’intervista a Teleborsa il Presidente della Consob Paolo Savona loda i sacrifici degli italiani, i quali, se si escludono i risparmi investiti nelle società quotate, hanno avuto dai loro sacrifici un rendimento prossimo a zero. “Da qui – dice Savona – la necessità che gli sforzi siano remunerati“.

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/wC1bqWObBNw&#8221; title=”YouTube video player” frameborder=”0″ allow=”accelerometer; autoplay; clipboard-write; encrypted-media; gyroscope; picture-in-picture” allowfullscreen></iframe>

“Va distinta – sottolinea il Presidente della Consob – la finanza per la finanza dalla finanza per lo sviluppo è quest’ultima che la politica deve premiare e incentivare”.

Riguardo al fenomeno delle criptovalute, le monete che hanno raggiunto valori notevoli come il Bitcoin, senza nessuna consistenza con il reale, “lo Stato – dice Savona – deve intervenire per regolamentarne l’uso. Altrimenti rappresentano un grave pericolo per i risparmiatori poco avveduti. L’unica moneta valida è quella sovrana – insiste il professor Savona – e la protezione legale deve spettare solo a questa moneta, le altre non hanno protezione e il rischio è di chi le compra e le utilizza”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Savona: “il risparmio ha fronteggiato la crisi. I sacrifici vann...