SAVE introduce la ZTC e le telecamere per contrastare la sosta selvaggia al Marco Polo

(Teleborsa) – Anche la SAVE, società di gestione dell’aeroporto Marco Polo di Venezia, corre ai ripari per contrastare il fenomeno della sosta prolungata, e in molti casi selvaggia, degli autoveicoli i cui conducenti restano in attesa di recuperare i passeggeri in arrivo nello scalo. Dal 1° ottobre sarà introdotta una nuova Zona a Traffico Controllato (ZTC) ed entreranno in funzione le telecamere per controllare che tra le auto restino all’interno di quest’area non più di sette minuti. Oltre questo limite, scatteranno le multe. Resta di dieci minuti il tempo gratuito concesso tra l’entrata e l’uscita dal parcheggio Sosta Breve.

Il dispositivo è stato introdotto con l’approvazione di ENAC proprio per evitare pericoli e congestionamenti sulle arterie stradali prossime alla zona aeroportuale e per indurre gli utenti a sostare per un breve periodo nell’area di parcheggio predisposta per l’attesa, pagando il relativo ticket qualora il tempo di permanenza superi i 10 minuti.

SAVE introduce la ZTC e le telecamere per contrastare la sosta selvagg...