Sanzioni per chi ha violato lockdown: primi stop dai giudici

(Teleborsa) – Primi stop alle sanzioni per chi ha non ha rispettato il lockdown, lasciando la propria abitazione. Con la sentenza n. 516 del 15 luglio scorso depositata il 29 luglio, il Giudice di Pace di Frosinone ha, infatti, accolto il ricorso di una cittadina sanzionata per aver, appunto, violato il divieto di spostamento.

Come riporta il Sole24Ore, il Giudice boccia in prima battuta la dichiarazione dello stato di emergenza che, secondo quanto scrive, “viola gli articoli 95 e 78 della Costituzione” e dunque “illegittima perché emanata in assenza dei presupposti legislativi. L’articolo 7 del decreto legislativo 1/2018 su cui poggia l’ordinanza del Governo sull’emergenza sanitaria non fa alcun riferimento a ipotesi di dichiarazione dello stato di emergenza per rischio sanitario. Quella norma secondo il giudice parla di emergenze di rilievo nazionale connessi con eventi calamitosi di origine naturale o derivanti dall’attività dell’uomo”.

Illegittima l’ordinanza e illegittimi, di conseguenza, i DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio, ndr) emanati e sottoscritti dal Presidente del Consiglio Conte, stando almeno a quanto scrive il Giudice.

Inoltre, il divieto di circolazione preclude l’accesso a luoghi specifici, mentre il divieto di spostamento riguarda direttamente la persona e non i luoghi e si configura, dunque, come una limitazione alla libertà personale che solo l’autorità giudiziaria con atto motivato può disporre.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sanzioni per chi ha violato lockdown: primi stop dai giudici