Sanremo da record per ascolti e pubblicità

(Teleborsa) – E’ stata un successo la prima edizione “in presenza” del Festival di Sanremo dopo lo choc della pandemia ed un’edizione 2021 decisamente “buia”, in piena crisi economico-sanitaria e senza pubblico in sala. Il 2022, anno che dovrebbe segnare l’uscita dalla crisi sanitaria, offre segnali decisamente positivo con un aumento dell’audience nell’ordine del 10% ed un incremento dei prezzi di listino della pubblicità del 15%.

La 72esima edizione del Festival di Sanremo, secondo i dati Auditel elaborati dallo Studio Frasi, segnalano ascolti medi per e 5 serate superiore a 11 milioni di spettatori, e uno share del 58% ed un picco del 66% nell’ultima serata. La conferma che il Festival della Canzone italiana è l’unico evento che riesce a battere la pandemia (quasi 3 milioni di spettatori e 11 punti di share in più quest’anno) e la concorrenza (agli Europei di calcio l’ascolto medio è stato di 8,6 milioni in estate).

I maggiori ascolti si sono tradotto in prezzi di listino in aumento per la Rai Pubblicità. che ha registrato un record di raccolta, portando in casa RAI un discreto utile. I proventi della raccolta pubblicitaria infatti si attesterebbero sui 42 milioni di euro (38 milioni la scorsa edizione). Detratti i costi, che sono stimati in 25 milioni, si parla di un utile di circa 17 milioni.

Una importante sostegno per la RAI nel suo complesso, che non se la passa centro bene. Più volte l’Ad Carlo Fuortes ha tenuto a rimarcare la difficile situazione die conti di Viale Mazzini con una posizione finanziaria netta negativa (-625 milioni) messa a budget per il 2022.