Samsung riduce l’utile nel 3° trimestre su effetto Galaxy Note 7

(Teleborsa) – Trimestrale davvero deludente per Samsung a causa del ritiro dal mercato del Galaxy Note 7 per rischio d’incendio della batteria. Il colosso sudcoreano ha archiviato il 3° trimestre con un risultato netto di 4.400 miliardi di won, circa 3,9 miliardi di dollari, registrando una flessione del 17% rispetto allo stesso periodo di un anno prima.

In calo i ricavi a 47.816 miliardi di won.

Samsung non molla la presa anzi guarda con fiducia al futuro, prevedendo una ripresa negli ultimi tre mesi dell’anno grazie al business dei cellulari e della componentistica. “La domanda di smartphone e tablet dovrebbe aumentare durante l’alta stagione di fine anno”, prevede Samsung scommettendo tutto su Lee Jae-yong, figlio 48enne del presidente Lee Kun-hee, che è stato nominato vice presidente della società. 

Nonostante tutto il gigante di Seul conferma la leadership nel settore degli smartphone, vendendo 75,3 milioni di smartphone nel trimestre terminato il 30 settembre (-10% su anno), con la quota di mercato al 20,1% dal 23,1% dello scorso anno.

Samsung riduce l’utile nel 3° trimestre su effetto Galaxy Note&...