Samsung Pay: ecco come si attiva e come funziona

La sfida ad Apple Pay: arriva in Italia Samsung Pay, che non prevede fee ed è compatibile con oltre i 60% delle carte presenti sul mercato

Arriva in Italia un nuovo sistema di pagamento: è Samsung Pay, ed è un sistema elettronico che permette di pagare con il proprio smartphone in qualsiasi negozio le carte di credito, di debito o prepagate siano accettate. Molto simile come concetto all’Apple Pay, funziona con tutti i POS (anche quelli di vecchia generazione), e supporta la tecnologia Nfc come quella Mst.

Per pagare con Samsung Pay, basta avvicinare il proprio smartphone al POS, una volta collegata la propria carta al “portafoglio elettronico”, e cioè  al proprio account Samsung. A differenza di Apple Pay, sembra che siano molte di più le carte supportante, grazie ai ben più numerosi accordi stretti con vari istituti bancari.

Il Presidente di Samsung Electronics Italia, Carlo Barlocco, ha fatto sapere che Samsung Pay non si pone come un’alternativa agli attuali sistemi di pagamento, ma semplicemente come la loro digitalizzazione: la digitalizzazione di carte di credito e debito, e del sistema bancario in generale. Con un vantaggio: non sono previste fee, né per il cliente che lo attiva, né per l’esercente che riceve il pagamento, né per le banche.

Ma come funziona Samsung Pay? Basta accedere all’applicazione, registrandosi con il proprio account Samsung, e aggiungere la propria carta di credito. In pochi secondi, selezionando la carta che si intende utilizzare (in caso se ne colleghi più di una) e poi scegliendo il sistema di identificazione prescelto (impronta digitale, pin, scansione dell’iride), si effettua il pagamento avvicinando lo smartphone al POS.

Il livello di sicurezza è molto alto, ed è garantito dall’identificazione, dalla tokenizzazione dei dati (che non compaiono nelle transazioni e non vengono memorizzati sul telefono) e dalla loro protezione attraverso la piattaforma integrata Samsung Knox. Questa, criptando i dati, li gestisce in modo ultra-sicuro: anche se si perde il telefono, la propria carta di credito è al sicuro.

Disponibile per i modelli Galaxy S9+, Galaxy S9, Note8, Galaxy S8+, Galaxy S8, Galaxy S7 edge, Galaxy S7, Galaxy A8, Galaxy A5 2017, Galaxy A5 2016, Gear S3 frontier, Gear S3 classic e Gear Sport, Samsung Pay permette anche di caricare le proprie carte fedeltà (così da non doverle più cercare ogni volta) e di accedere di tutta una serie di promozioni dedicate. Le banche che ad oggi hanno aderito sono: Bnl, CheBanca!, Intesa Sanpaolo, Banca Mediolanum, Unicredit, Nexi, Visa, Sia e Mastercard.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Samsung Pay: ecco come si attiva e come funziona