Salvini e Di Maio alle prese con la Manovra

(Teleborsa) – Salvini ribadisce ancora una volta che la Manovra rispetterà i vincoli Ue. “Vogliamo rispettare gli impegni presi con gli italiani restando nei vincoli imposti dagli altri – spiega il vicepremier Matteo Salvini in un’intervista a Il Sole 24 Ore – . Se per mettere in sicurezza l’Italia dovessimo spendere un miliardo in più, lo spenderemmo. Cercheremo di fare tutto, rispettando quello che ci è chiesto da altri, sebbene non sia rispettato da altri paesi”, aggiunge il leader della Lega.

Sul lavoro e sulle pensioni, Salvini spiega che “il lavoro non si crea per legge, ma aiutando chi lo produce” e assicura “quota 100 da subito per tutti, non solo per equità ma per creare lavoro”. 

Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, sarà nella Manovra – assicura Salvini Radio Anch’io – ricordando però che si tratta di una battaglia dei Cinquestelle: “non metto becco nei temi altrui, ma in governo siamo in due”. 

L’altro vicepremier, Luigi Di Maio, invece è intervenuto sulla flat tax, ricordando che è un “argomento da Contratto di governo” ma “deve aiutare i più deboli e se favorisce i ricchi non va bene”. Parlando a più ampio spettro della Manovra a Radio Radicale, Di Maio ha spiegato che “non si può prescindere da reddito di cittadinanza e superamento della legge Fornero e anche sulla realizzazione di infrastrutture, penso al sud dove sono quasi inesistenti”. Sulle pensioni, “quota 100 e in alternativa quota 41 (anni di contributi) è una delle nostre priorità perché crea nuovo lavoro mandando persone in pensione”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Salvini e Di Maio alle prese con la Manovra