Salvatore Ferragamo, utile di 40 milioni di euro nei 9 mesi 2021

(Teleborsa) – Salvatore Ferragamo, uno dei principali operatori mondiali del settore del lusso e quotato su Euronext Milan, ha registrato ricavi consolidati pari a 785 milioni di euro nei primi nove mesi del 2021, in aumento del 33,9% a tassi di cambio correnti (+35,3% a cambi costanti) rispetto allo stesso periodo del 2020. I ricavi del terzo trimestre 2021 hanno registrato un aumento del 17,1% a tassi di cambio correnti (+17,4% a cambi costanti) rispetto allo stesso periodo del 2020.

Il canale distributivo Retail ha registrato, al 30 settembre 2021, ricavi consolidati in aumento del 37,2%, il canale E-commerce diretto continua mostra ricavi in aumento del 53,7%, mentre quello Wholesale segna un +27,1%. L’area Asia Pacifico si riconferma il primo mercato in termini di ricavi per il gruppo, in aumento del 22,7%. Tutte le principali categorie di prodotto hanno registrato un incremento del fatturato rispetto ai primi nove mesi dell’esercizio 2020, con le calzature e la pelletteria che rappresentano rispettivamente il 43% e il 44% del fatturato dei nove mesi.

L’EBITDA dei primi nove mesi è stato di 202 milioni di euro (rispetto ai 78 milioni di euro dei primi nove mesi 2020) e l’utile netto di 40 milioni di euro (rispetto ai -96 milioni di euro dei primi nove mesi 2020). Al 30 settembre 2021 il Gruppo ha registrato una Posizione Finanziaria Netta adjusted, positiva per 265 milioni di euro (rispetto a 75 milioni di euro al 30 settembre 2020). Includendo l’effetto del principio contabile IFRS 16, la Posizione Finanziaria Netta del Gruppo al 30 settembre 2021 è negativa per 302 milioni di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Salvatore Ferragamo, utile di 40 milioni di euro nei 9 mesi 2021