Salvatore Ferragamo, i numeri dei primi nove mesi

(Teleborsa) – Al 30 settembre 2018, il Gruppo Salvatore Ferragamo ha realizzato ricavi consolidati pari a 972 milioni di euro, riportando una diminuzione del 3,3% a tassi di cambio correnti (-1,6% a tassi di cambio costanti) rispetto ai 1.005 milioni di euro registrati nei nove mesi dell’esercizio 2017.

Il Margine Lordo è stato pari a 618 milioni di euro, in diminuzione del 4,2% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio 2017.

Il Risultato Operativo Lordo (Ebitda) è diminuito del 7,9%, passando dai 162 milioni di euro dei nove mesi dell’esercizio 2017, a 149 milioni di euro, con un’incidenza percentuale sui Ricavi del 15,3% rispetto al 16,1% dello stesso periodo del 2017.

Il Risultato Operativo (Ebit) è sceso del 11,4% rispetto ai nove mesi 2017, a 102 milioni di euro, e la sua incidenza percentuale sui Ricavi è passata dal 11,5% al 10,5%.

Il Risultato prima delle imposte ha registrato una diminuzione del 14,1%, portandosi, a 91 milioni di euro, con un’incidenza percentuale sui Ricavi del 9,4% dal 10,6% dei nove mesi 2017.

L’Utile Netto del Periodo, inclusivo del risultato di terzi, ammonta a 65 milioni di euro per i nove mesi dell’esercizio 2018, segnando un decremento del 17,5%, rispetto ai 79 milioni di euro dei nove mesi del 2017. L’Utile Netto di pertinenza del Gruppo risulta di 64 milioni di euro rispetto ai 82 milioni di euro, registrati nei nove mesi dell’esercizio 2017, segnando una flessione del 22,1%.

Salvatore Ferragamo, i numeri dei primi nove mesi