Salini Impregilo nella shortlist per progetto WestConnext in Australia

(Teleborsa) – Salini Impregilo potrebbe rivoluzionare la rete di trasporti a Sydney in Australia. La società di costruzioni guidata da Piero Salini ha infatti annunciato in qualità di capifila dle consorzio che partecipa alla gara di essere entrata nella shortlist per la progettazione e la realizzazione del Rozelle Interchange and Iron Cove Link, in Australia.

L’opera è parte del WestConnex, il più importante progetto stradale del Paese, del valore di 16,8 miliardi di dollari australiani (12,6 miliardi di dollari), che punta a migliorare ed espandere la rete di trasporto di Sydney.

In particolare, il Rozelle Interchange and Iron Cove Link ha un valore di circa 3,5 miliardi di dollari australiani ed è stato commissionato dal New South Wales Government

Il progetto prevede la costruzione di un grande svincolo completamente sotterraneo tra la City West Link e un bypass di Victoria Road tra Iron Cove Bridge e Anzac Bridge, incluso l’aggancio al futuro progetto sotterraneo proposto, il Western Harbour Tunnel and Beaches Link. Fanno parte della joint venture integrata di cui Salini Impregilo è leader anche Clough e Samsung C&T.

Il collegamento unirà le due nuove autostrade M4 e M5, fornendo un passaggio sotterraneo a decine di migliaia di auto ogni giorno. L’inizio dei lavori per la realizzazione dei tunnel M4-M5 è previsto entro la fine dell’anno, con apertura al traffico entro la fine del 2022 e con il Rozelle Interchange and Iron Cove Link da completare circa un anno dopo.

Il progetto è molto importante per Salini Impregilo, poiché l’Australia dovrà investire molto in infrastrutture. L’Australian Industry Group sostiene infatti che la crescita annuale dei progetti stradali durante gli anni 2018-2019 sarà approssimativamente del 21% mentre quella dei progetti ferroviari si aggirerà intorno ai 19%. Il governo australiano prevede investimenti in opere pubbliche per circa 75 miliardi di dollari australiani (pari a circa 56,4 miliardi dollari USA) allocati tra ferrovie, strade e trasporti nei 10 anni tra il 2018 e il 2027. In Australia, il settore delle costruzioni ricopre un ruolo trainante dell’industria rappresentando una quota pari a circa il 9% del prodotto interno lordo (PIL). Questo percorso di sviluppo si inserisce all’interno dell’area Asia-Pacifico, dove è previsto uno dei tassi di crescita degli investimenti in infrastrutture più elevati dei prossimi 5 anni con un CAGR del 6%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Salini Impregilo nella shortlist per progetto WestConnext in Australia