Salesforce si oppone alle nozze fra Microsoft e LinkedIn

(Teleborsa) – Salesforce si oppone al matrimonio fra Microsoft e Linkedin, citando limitazioni di natura concorrenziale, per bloccare un deal che rischerebbe di metterla fuori gioco. Così, la società tech statunitense specializzata in cloud computing ha fatto sapere che farà ricorso all’autorità antitrust USA per bloccare la fusione. 

Salesforce, in precedenza, aveva tentato di rilevare il social network dei professionisti senza successo, poi era subentrata dal compagnia software di Redmond con un’offerta di oltre 26 miliardi e Linkedin era finita nbella sua rete.

Ora, Burke Norton, avvocato di Salesforce, ha detto che farà pressioni affinché l’operazione venga bloccata dalle autorità, perché “minaccia il futuro dell’innovazione e della competizione”. Secondo il legale, infatti, Microsoft otterrebbe un “vantaggio competitivo ingiustificato”, impossessandosi delle informazioni dei circa 450 milioni di profili di professionisti presenti su Linkedin. 

“Intendiamo lavorare a stretto contatto con i regolatori, i legislatori e altri stakeholder per perorare la causa secondo cui il merger è anticoncorrenziale”, ha detto il legale. 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Salesforce si oppone alle nozze fra Microsoft e LinkedIn