Salesforce.Com non brinda all’acquisizione di Mulesoft

(Teleborsa) – Sottotono Salesforce.Com, che sul listino del Nyse sta registrando una discesa dell’1,73%. La società ha annunciato l’acquisizione del produttore di software Mulesoft (+5,81% a 44,44 dollari) per 5,9 miliardi di dollari in contanti e azioni per un valore di 44,89 dollari ad azione.

L’analisi settimanale del titolo rispetto all’S&P-500 mostra un cedimento rispetto all’indice in termini di forza relativa di Salesforce.Com, che fa peggio del mercato di riferimento.

Le implicazioni tecniche di medio periodo sono sempre lette in chiave rialzista, mentre sul breve periodo stiamo assistendo ad un indebolimento della spinta rialzista per l’evidente difficoltà a procedere oltre quota 124,1 dollari USA. Sempre valido il livello di supporto più immediato a controllo della fase attuale visto in area 121. Le attese più coerenti propendono per un’estensione del movimento correttivo verso quota 119,1 da manifestarsi in tempi ragionevolmente brevi.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Salesforce.Com non brinda all’acquisizione di Mulesoft