Sala, turismo cinese a Milano: introiti giù del 40% dopo Coronavirus

(Teleborsa) – Mentre il numero delle vittime continua a salire (170 i morti secondo l’ultimo bilancio), cresce anche la paura per l’impatto sull’economia a livello globale, ma anche nel nostro Paese. Ogni mese il turismo cinese porta a Milano 300 milioni di euro tra alberghi, shopping e ristoranti. Oggi siamo a –40% rispetto al periodo precedente al virus”. Lo ha detto il Sindaco di Milano, Beppe Sala, citando dati che gli sono stati comunicati da Confcommercio.

A Como la direzione del Conservatorio ha pubblicato sul suo sito Internet un avviso: “Gentili studenti, a nome della Direzione si comunica che per ragioni di profilassi, tutti gli studenti di ritorno da viaggi in Cina sono pregati dall’astenersi di frequentare il Conservatorio di Como per i 14 giorni successivi alla data di rientro”. Per questo – “senza voler creare allarmismi”, sottolinea la direzione – è stato deciso di invitare gli studenti appena rientrati a non frequentare i corsi durante un possibile periodo di incubazione del virus.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sala, turismo cinese a Milano: introiti giù del 40% dopo Coronavirus