Saipem si accende anche per il recupero del greggio

(Teleborsa) – Effervescente la Saipem, che scambia con una performance decisamente positiva del 9,52%. Il titolo beneficia oggi del recupero dle greggio sopra i 29 dollari al barile. A sostenere il titolo concorrono anche delle rassicurazioni giunte dalla società venerdì sera, in merito alla decisione della Corte di Cassazione sul ricorso presentato dalla società, contro la condanna per gli illeciti posti in essere sal consorzio TSKJ in Nigeria nel periodo 1994-2004, passati in capo a Saipem con l’acquisizione di Snamprogetti nel 2006. 

La Corte di Cassazione non ha accolto il ricorso proposto da Saipem contro la sentenza della Corte di Appello di Milano che, confermando la decisione del Tribunale di Milano, aveva imposto una multa di 600 mila euro e la confisca della cauzione di 24,5 milioni. Tuttavia, la compagnia ha ricordato che “la decisione odierna, così come quelle precedenti del Tribunale di Milano e della Corte di Appello di Milano, non ha alcun impatto finanziario su Saipem perché Eni, in occasione della cessione di Snamprogetti, si è impegnata a indennizzare la società in caso di perdite relative alla vicenda TSKJ”.

La tendenza ad una settimana di Saipem è più fiacca rispetto all’andamento del FTSE MIB. Tale cedimento potrebbe innescare opportunità di vendita del titolo da parte del mercato.

Il quadro tecnico della società che opera nel settore dei servizi per il settore petrolifero segnala un ampliamento della linea di tendenza negativa con discesa al supporto visto a 0,314 Euro, mentre al rialzo individua l’area di resistenza a 0,3381. Le previsioni sono di un possibile ulteriore ripiegamento con obiettivo fissato a 0,298.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Saipem si accende anche per il recupero del greggio
Saipem si accende anche per il recupero del greggio