Saipem riorganizza. A capo della divisione E&C Onshore Maurizio Coratella

(Teleborsa) – Grande riorganizzazione operativa in Saipem, che a decorrere dal 1° maggio ha cambiato radicalmente la propria struttura organizzativa, articolandosi in cinque divisioni caratterizzate da una maggiore autonomia operativa e snellezza decisionale, con una maggiore responsabilizzazione sui risultati operativi ed economico finanziari. Tutto con l’obiettivo di accrescere l’efficacia e l’efficienza operativa e porsi con una struttura più competitiva di fronte alle sfide del futuro. 

Fra le modifiche più rilevanti la creazione della nuova divisione Xsight, dedicata ai sevizi di ingegneria ad alto valore aggiunto e l’accorpamento della linea di business Floaters, nella nuova divisione Engineering & Construction Onshore (in precedenza faceva parte della divisione Engineering & Construction Offshore).

A capo di quest’ultima, dal 5 marzo 2018, Maurizio Coratella, 53 anni, laureato in Ingegneria Industriale al Politecnico di Milano, con un curriculum di tutto rispetto: inizia la sua carriera nel 1990 come imprenditore informatico, dal 1994 in ABB, poi in Edison dal 1999 dove ricopre, negli anni, diversi ruoli di coordinamento e gestione fino agli incarichi, dal 2016, di Executive Vice President Exploration and Production e Chief Executive Officer Edison International.

La nuova divisione E&C Onshore ha come mercati target Russia, Nord America, Sudest asiatico ed Africa dell’Est, ma oltre a lavorare nel settore tradizionale degli idrocarburi, rappresenterà una grande opportunità per lo sviluppo di Saipem nelle energie rinnovabili e nel green. Lo ha spiegato oggi l’Ad Stefano Cao in conference call.

Saipem riorganizza. A capo della divisione E&C Onshore Maurizio&nb...