Saipem, nuovo contratto E&C Onshore per progetto Arctic LNG 2

(Teleborsa) – Saipem rafforza la propria presenza in Russia, “Paese nel quale ha un importante track record di realizzazione di infrastrutture sia onshore sia offshore”, ricorda l’Amministratore Delegato Stefano Cao. In Joint Venture con Renaissance, società turca di servizi nell’oil&gas, la società ingegneristica italiana si è aggiudicata un nuovo contratto E&C Onshore nel territorio della Federazione Russa per un valore complessivo di circa 2,2 miliardi di euro. La quota di Saipem, leader della joint venture nella quale detiene una partecipazione del 50%, è pari a circa 1,1 miliardi di euro.

Il contratto è stato assegnato dalla società Artic LNG 2, costituita da Novatek JSPC al 60% e da Ekropromstroy Ltd al 40%. Il progetto verrà realizzato nel distretto di Tazovsky, nella regione autonoma di Yamal – Nenets, nella parte occidentale della penisola di Gydan.

Il progetto prevede la realizzazione di tre impianti di gas naturale liquefatto (GNL), ciascuno della capacità di circa 6,6 milioni di tonnellate/anno (MTPA), che verranno installati su delle piattaforme a gravità in cemento, e include strutture di stoccaggio GNL per un totale di 687.000 metri cubi.

I lavori affidati alla joint venture comprendono la progettazione e la costruzione di tre piattaforme a gravità in cemento, alte 30 metri, su una base di 330×152 metri. Le piattaforme Gravity Based Strucuture (GBS), verranno fabbricate in due bacini di carenaggio in un cantiere messo a disposizione da Novatek a Murmansk. Successivamente, verranno trasportate e installate a Gydan.

Il contratto rientra nel quadro dell’accordo di partnership strategica per le attività legate a progetti di GNL siglato tra Saipem e Novatek nel 2016.ader mondiali nei servizi di perforazione, ingegneria, approvvigionamento, costruzione e installazione di condotte e grandi impianti nel settore oil&gas a mare e a terra, con un forte orientamento verso attività in ambienti difficili, aree remote e in acque profonde. Saipem fornisce una gamma completa di servizi con contratti su base “EPC” e/o “EPCI” (‘chiavi in mano’) e dispone di capacità distintive ed asset ad alto contenuto tecnologico.

Brilla il titolo a Piazza Affari: +2,37%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Saipem, nuovo contratto E&C Onshore per progetto Arctic LNG 2