Saipem, nel 1° trimestre sconta emergenza Covid-19 e tensioni Mozambico

(Teleborsa) – Nel primo trimestre Saipem ha continuato a risentire dell’emergenza pandemica e della rimodulazione dei piani di esecuzione dei progetti, in un contesto di persistente emergenza sanitaria e di tensioni geopolitiche in Mozambico.

“I risultati del primo trimestre 2021 risultano inevitabilmente condizionati dal contesto economico generale, ancora fortemente impattato dall’emergenza pandemica, dal rallentamento delle attività E&C in alcuni progetti e dai recenti avvenimenti in Mozambico”, ha spiegato l’Amministratore delegato Stefano Cao, aggiungendo che l’azienda “ha dimostrato in questi anni resilienza e adattabilità nell’affrontare la complessità in scenari sfidanti” e vanta “fondamentali solidi per affrontare al meglio le sfide future in un mercato in continua evoluzione”.

Nel primo trimestre, Saipem ha confermato un buon livello di acquisizione di nuovi contratti per circa 1,6 miliardi di euro, pari ai ricavi del periodo, che mantengono il portafoglio ordini ad un livello record di oltre 25 miliardi di euro.

I ricavi sono pari a 1,6 miliardi e l’EBITDA adjusted a 88 milioni di euro, mentre l’EBIT adjusted risulta in perdita per 34 milioni di euro. Risultato netto adjusted in perdita per 105 milioni di euro. Il risultato ha scontato voci non ricorrenti relative ad oneri da riorganizzazione e costi per l’emergenza sanitaria Covid-19 (15 milioni di euro) e svalutazioni di asset per 260 milioni di euro.

La struttura finanziaria si conferma robusta con liquidità in aumento a 2,5 miliardi di euro per effetto della nuova emissione obbligazionaria a sette anni collocata con successo a marzo. Indebitamento finanziario netto ante IFRS 16 in crescita a 1,1 miliardi di euro (circa 1,45 miliardi di euro post IFRS 16); andamento in linea con le attese anticipate in occasione dei risultati di fine anno 2020.

Saipem ha annunciato che sta rivalutando la situazione in Mozambico, dopo che la compagnia francese Total ha dichiarato ieri la causa di forza maggiore del progetto LNG. La società di dice al momento impossibilitata a “valutare gli impatti finanziari per il 2021” del progetto, incluso nel portafoglio ordini al 31 di marzo 2021 per un ammontare di circa 4 miliardi di euro, dei quali circa 1,4 miliardi di euro per attività dal 1 aprile a fine anno 2021.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Saipem, nel 1° trimestre sconta emergenza Covid-19 e tensioni Mozambi...