Saipem, contratto da 750 milioni di dollari in Oman

(Teleborsa) – Arriva dall’Oman l’ultima commessa di Saipem. 
La big dei servizi per l’industria petrolifera si è aggiudicata un nuovo contratto nel settore E&C onshore del valore di circa 750 milioni di dollari per le attività di ingegneria, approvvigionamento, costruzione e commissioning previste dal pacchetto 3 “Offsite Facilities” nell’ambito del progetto di sviluppo della Raffineria Duqm, situata in prossimità della costa, nel nord-est dell’Oman.

Il contratto, si legge in una nota, è stato assegnato da Duqm Refinery and Petrochemical Industries Company, una joint venture tra Oman Oil Company, compagnia petrolifera nazionale, e Kuwait Petroleum International. La raffineria, una volta completata, avrà una capacità di raffinazione di circa 230.000 barili al giorno.

“Accogliamo con particolare soddisfazione l’aggiudicazione di questo nuovo contratto che segna il rilancio delle nostre attività in Oman, Paese in cui Saipem ha operato con successo in passato”, ha commentato Stefano Cao, Amministratore Delegato di Saipem.

Saipem, contratto da 750 milioni di dollari in Oman
Saipem, contratto da 750 milioni di dollari in Oman