Saipem chiude il trimestre con risultati attesi e conferma la guidance 2016

(Teleborsa) – Saipem ha chiuso il primi trimestre con risultati in linea con le aspettative, riportando un calo dei ricavi del 6% a 2,8 miliardi di euro ed una crescita dell’EBIT del 12,6% a 179 milioni di euro, mentre l’EBITDA è rimasto pressoché stabile a 351 milioni. Il risultato netto cala a 61 milioni di euro dai 77 milioni del 2015.

Investimenti tecnici in forte contrazione a 45 milioni di euro dai 150 milioni del 2015. Debito netto al 31 marzo 2016 pari a 2.040 milioni di euro, più che dimezzato rispetto al 31 dicembre 2015.

“Nel primo trimestre del 2016 abbiamo conseguito risultati incoraggianti e in linea con le aspettative”. Così l’Ad Stefano Cao ha commentato i risultati, citando il contributo dell’offshore ed il miglioramento della profittabilità nell’E&C onshore che hanno mitigato il deterioramento del drilling.

Confermata la guidance 2016 che vede ricavi superiori a 11 miliardi di euro e l’EBIT oltre 600 milioni di euro. L’utile netto è stimato a circa 300 milioni di euro. Investimenti tecnici attesi a circa 500 milioni di euro e debito netto inferiore a 1,5 miliardi di euro.

“Siamo focalizzati sulla realizzazione della nostra strategia”, ha affermato Cao, citando le “opportunità commerciali che potrebbero concretizzarsi nel breve periodo” e risparmi aggiuntivi per 200 milioni, che porterebbero l’ammontare di risparmi complessivi a 1,7 miliardi entro la fine del 2017. Tali azioni – ha detto – spingono a confermare la guidance 2016.

Saipem chiude il trimestre con risultati attesi e conferma la guidance...