Saipem, Cao: nessuno scorporo in vista. Con Gazprom possibile compromesso

(Teleborsa) – L’amministratore delegato di Saipem, Stefano Cao, ha le idee molto chiare sul futuro dell’azienda. L’intenzione non è quella di scorporare la società, bensì di rilanciarla “compatibilmente con il recupero del mercato”. “Non c’è nessuna intenzione di considerare il break up dell’azienda. L’intenzione è di rilanciare l’azienda compatibilmente con il recupero del mercato”, ha dichiarato il manager in una conference call per illustrare i dati dei primi 9 mesi del 2017 che hanno evidenziato una solida performance operativa. 

In merito al dividendo, Cao ha ribadito che “al momento con il consiglio non stiamo trattando questo tema”.

Quanto all’arbitrato in corso con Gazprom sulla mancata commessa per il gasdotto South Stream, Cao ha detto che la soluzione arriverà probabilmente a fine anno prossimo. “Non ho bisogno di sottolineare il fatto che si tratta di un processo lungo che vede passaggi successivi. Non penso che ci sarà una soluzione entro il 2017 ma, da come vanno le cose, si può immaginare fine anno prossimo. E’ chiaro che in qualunque momento siamo aperti ed interessati a trovare una soluzione di compromesso”.

Parlando dell’accordo appena siglato con Rosneft, il manager ha spiegato che i rapporti con la Russia e le sue aziende “si vanno rafforzando” e che “nel complesso la situazione è in evoluzione che può vedere aggiornamenti”.

Ottimo l’andamento del titolo a Piazza Affari: +9,47%.

Saipem, Cao: nessuno scorporo in vista. Con Gazprom possibile com...