Saipem, Cao: Mozambico nuovo importante capitolo

(Teleborsa) – “In Mozambico abbiamo aperto un nuovo capitolo per Saipem, con una nuova opportunità per il futuro per costruire un rapporto di lungo periodo”. Così Stefano Cao, Amministratore Delegato del Gruppo, illustrando agli analisti la recente commessa da 5,6 miliardi di euro annunciata lo scorso giugno. “Intendiamo essere protagonisti dello sviluppo di questo Paese importante – ha proseguito Cao – sia per il ruolo chiave che avrà nel mercato del gas naturale, sia per la logistica essendo il Paese situato lungo la Via della seta via mare”.

Saipem è tornata a rivedere l’utile nel primo semestre 2019. Il Gruppo ha migliorato la propria view sull’indebitamento finanziario netto per fine anno.

La Divisione Engineering & Construction Offshore – ha spiegato l’AD – “registra solidi risultati grazie a buone performance operative; la Divisione Engineering & Construction Onshore prosegue il turnaround associato al nuovo modello organizzativo. Quanto a Drilling Offshore e Onshore mostrano stabile l’Ebitda con volumi in aumento, anche grazie all’espansione della base clienti, e margini in linea con l’attuale contesto di mercato”.

Illustrando la relazione semestrale agli analisti Cao ha sottolineato che il ritorno all’utile semestrale di Saipem per la prima volta dal 2012 è un risultato “in linea con gli obiettivi per il 2019”. Per il Gruppo – ha detto – è un “momento favorevole” per i nuovi contratti: dalla chiusura del semestre “ne abbiamo sottoscritti per un totale di 3,2 miliardi circa”. Oltre a questi – fa sapere il top manager – Saipem ne ha sottoscritto uno nuovo in Arabia Saudita da 300 milioni per l’installazione di alcune condotte tra l’isola di Abu e il campo di Berri da completare entro la metà del 2022.

Rispondendo alla domanda di un analista, l’AD ha detto che “c’è stata la svolta, ma non siamo ancora soddisfatti”. Cao ha ribadito la previsione sull’indebitamento finanziario netto, ritenendo “raggiungibile” un valore “inferiore agli 800 milioni di euro a fine anno” oltre 200 milioni di euro in meno rispetto a quella originaria di 1 miliardo di euro. Alla domanda su un eventuale dividendo ha risposto che “per tradizione siamo abituati a ridistribuire 1/3 degli utili, questo semestre l’abbiamo chiuso in utile, aspettiamo di vedere il risultato di fine anno e poi la decisione spetterà al Consiglio di Amministrazione”.

I ricavi sono attesi pari a circa 9 miliardi di euro per l’esercizio 2019, con una marginalità a livello di Ebitda adjusted superiore al 10%. Gli investimenti tecnici sono previsti attorno ai 500 milioni di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Saipem, Cao: Mozambico nuovo importante capitolo