Saipem, boom di ordini e torna in utile nel 1° trimestre

(Teleborsa) – Risultati in crescita per Saipem che chiude il 1° trimestre dell’anno con ricavi per 2.156 milioni di euro, in aumento del 12,6% rispetto al 2018. L’EBITDA adjuted è cresciuto a 274 milioni di euro (+28%), 238 milioni di euro al netto degli effetti dell’applicazione dell’IFRS 16, e si confronta con i 214 milioni di euro nel 2018.

“I risultati del primo trimestre del 2019 – ha commentato l’Amministratore delegato Stefano Cao – confermano la buona performance operativa e gestionale già registrata nel corso del 2018, in particolare grazie ai solidi risultati della divisione Engineering & Construction Offshore. Abbiamo registrato significative acquisizioni di nuovi ordini che migliorano la visibilità per il 2019 pur in un contesto di mercato che ancora non mostra evidenti segnali di ripresa”.

Nel corso del primo trimestre del 2019, infatti, la compagnia ingegneristica ha più che raddoppiato gli ordini per un totale di 2.517 milioni di euro a fronte dei 1.023 milioni di euro nel primo trimestre del 2018 (escludendo un secondo contratto nell’ambito del progetto EPIC Tortue aggiudicato dopo la chiusura del trimestre). Il portafoglio ordini al 31 marzo 2019 si porta dunque a 12.980 milioni di euro, di cui 5.288 milioni di euro da realizzarsi nel 2019. Il portafoglio ordini comprensivo di società non consolidate al 31 marzo 2019 ammonta a 14.824 milioni di euro.

Nel primo trimestre il risultato netto adjusted ammonta a 29 milioni di euro, in forte crescita rispetto agli 11 milioni di euro del 2018, grazie ad un più favorevole tas rate. Il risultato netto, che sconta oneri da riorganizzazione (8 milioni) si porta a 21 milioni di euro rispetto ad una perdita di 2 milioni di euro accusata nel primo trimestre del 2018).

Gli investimenti tecnici effettuati nel corso del primo trimestre del 2018, principalmente riferiti a interventi di manutenzione e upgrading, ammontano a 74 milioni di euro (32 milioni di euro nel primo trimestre del 2018).

L’indebitamento finanziario netto al 31 marzo 2019 ante effetti lease liability IFRS 16 ammonta a 1.185 milioni di euro, registrando un lieve incremento di 26 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2018 (1.159 milioni di euro). L’Indebitamento finanziario netto comprensivo della lease liability IFRS16 (560 milioni di euro) ammonta a 1.745 milioni di euro.

Per il 2019 Saipem prevede ricavi a circa 9 miliardi ed una marginalità a livello di EBITDA adjusted superiore al 10%. Gli investimenti tecnici sono previsti attorno ai 500 milioni di euro, mentre l’indebitamento finanziario netto pre IFRS 16 è previsto a circa 1 miliardo di euro a fine 2019.

Saipem, boom di ordini e torna in utile nel 1° trimestre