Saipem, arriva anche l’altolà di Moody’s ma il titolo reagisce bene

(Teleborsa) – Dopo Standard & Poor’s anche Moody’s mette sull’attenti Saipem.

L’agenzia ha posto sotto osservazione il provisional issuer rating pari a “(P)Baa3” attribuito alla controllata di Eni, in vista di un possibile downgrade.

La decisione di Moody’s si fonda sostanzialmente sulle stesse considerazioni fatte da S&P, ossia:

– il recente ulteriore indebolimento dei fondamentali dell’industria dell’Oil & Gas, il conseguente rischio di cancellazioni e/o ritardi di progetti e la riduzione degli investimenti delle Oil companies;

– il deterioramento dello scenario dei prezzi del petrolio rispetto a ottobre 2015, quando è stato assegnato il provisional rating a Saipem, scenario rivisto recentemente in negativo dalla stessa Moody’s;

– il potenziale impatto del peggiorato contesto sulla capacità futura di Saipem di generare cassa in linea con le ipotesi del piano strategico.

Sulla base di quanto sopra Moody’s effettuerà una analisi approfondita nei prossimi due mesi valutando la capacità di Saipem di gestire l’attuale situazione ed i relativi potenziali impatti sul portafoglio ordini residuo e sui risultati economico-finanziari, prima di prendere una decisione sull’eventuale downgrade, si legga in un comunicato.

La decisione di Moody’s non sembra aver impattato sull’andamento dei titoli Saipem, gli unici in verde nel paniere principale di Piazza Affari con un incremento dello 0,25%.

Saipem, arriva anche l’altolà di Moody’s ma il titolo reagisce bene
Saipem, arriva anche l’altolà di Moody’s ma il tito...